Dmitry Markov | Racconti russi

© Dmitry Markov, courtesy VisionQuest gallery
di Rica Cerbarano
_

La prima volta che mi sono trovata davanti una fotografia scattata da Dmitry Markov sono rimasta a fissarla per un po’. C’era qualcosa di magnetico nell’espressione delle persone che guardavano in camera.

Formato quadrato, colori tenui, mi sorprendeva l’equilibrio che trasmettevano quelle piccole immagini: un invito a guardare attentamente una realtà emarginata, spesso difficile, da un punto di vista diverso.

I suoi scatti hanno l’incredibile capacità di trasformare i soggetti, spesso i cosiddetti “emarginati della società”, nei protagonisti di una storia avvincente. Le sue immagini, perfettamente coerenti sia dal punto di vista visivo che narrativo, sembrano fotogrammi di un film in bianco e nero colorato a mano.

© Dmitry Markov, courtesy VisionQuest gallery

Dmitry Markov è nato in una piccola città vicino a Mosca. Lavora come insegnante di sostegno in un orfanotrofio per bambini con disabilità cognitive nella regione di Pskov e come tutor in una casa di accoglienza per ragazzi che hanno lasciato l’orfanotrofio. Ancor prima che fotografo, si definisce assistente sociale e giornalista.

Oltre all’indiscutibile qualità dei suoi scatti, l’aspetto interessante del suo lavoro è la modalità con cui fotografa: per documentare la realtà quotidiana di cui fa parte, da vero “figlio del suo tempo” Markov utilizza solamente il suo smartphone con cui scatta e poi subito condivide sul suo account Instagram, che ad oggi conta più di 400.000 follower.

© Dmitry Markov, courtesy VisionQuest gallery

Markov è un fotografo che utilizza consapevolmente la fotografia: per essere testimone, certamente, ma anche per sé stesso. “La fotografia per me è un metodo per apprendere il mondo e anche per comunicare con quanto mi circonda. Anche se alla fine non ci penso più di tanto: a me piace semplicemente fotografare” mi racconta.

Convinto che l’arte non possa fare la differenza, Markov insegue il “lato spiacevole della vita” invitando chi osserva il suo lavoro a fare altrettanto.

 

DMITRY MARKOV| #DRAFT
a cura di Nicholas Havette
in collaborazione con Manuel Rivera Ortiz Foundation e  VisionQuest

Palazzo Ducale
Cortile degli Svizzeri 1, Lucca
PHOTOLUX FESTIVAL | 16 novembre – 8 dicembre 2019

lun – ven:  15.00 – 19.30
sab e dom:  10.00 – 19.30

 

15  novembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *